Pagamento

All’atto della sottoscrizione della proposta di acquisto del pacchetto turistico dovrà essere corrisposta:

a) la quota d’iscrizione o gestione pratica ( vedi art. 8);

b) il costo totale del volo aereo se incluso nel pacchetto;

c) acconto pari al 30% della quotazione del pacchetto fornita dall’Organizzatore. Tale importo viene versato a titolo di caparra confirmatoria ed anticipo conto prezzo. Nel periodo di validità della proposta di compravendita dei servizi turistici indicati e pertanto prima della ricezione della conferma di prenotazione degli stessi, che costituisce perfezionamento del contratto, gli effetti di cui all’art.1385 c.c. non si producono qualora il recesso dipenda da fatto sopraggiunto non imputabile. Il saldo dovrà essere improrogabilmente versato entro 28 giorni dalla data di partenza.

Per le prenotazioni in epoca successiva alla data indicata quale termine ultimo per effettuare il saldo, l’intero ammontare dovrà essere versato al momento della sottoscrizione della proposta di acquisto.

La mancata ricezione da parte dell’Organizzatore delle somme sopra indicate, alle date stabilite, al pari della mancata rimessione al Tour Operator delle somme versate dal Viaggiatore all’intermediario, comporterà la automatica risoluzione del contratto da comunicarsi con semplice comunicazione scritta, via fax o via e-mail, presso l’Agenzia intermediaria, o presso il domicilio anche elettronico, ove comunicato, del viaggiatore e ferme le eventuali azioni di garanzia ex art. 47 D.Lgs. 79/2011 esercitabili dal viaggiatore. Il saldo del prezzo si considera avvenuto quando le somme pervengono all’organizzatore direttamente dal viaggiatore o per il tramite dell’intermediario dal medesimo viaggiatore scelto.

Effettua il pagamento tramite bonifico bancario. Inserisci come causale l’ID del viaggio e i nomi/cognomi dei partecipanti. Il tuo viaggio non sarà confermato finché i fondi non risulteranno trasferiti nel nostro conto corrente.

Preparazione

Dovrete presentarvi ai banchi del check-in con il tempo sufficiente, tentendo presente i tempi di attesa in cosa al check-in stesso, ai controlli, la distanza dalla porta d’imbarco ecc. Dovrete arrivare alla porta d’imbarco almeno 30 minuti prima della partenza del volo.

Per i voli nazionali la presentazione nel controllo è raccomandata in un’ora e mezza prima della partenza del volo. Per i voli internazionali, la presentazione sarà di due ore prima della partenza.

Per i voli charter, il cliente verrà informato dell’orario e del luogo d’incontro al momento di consegnata della documentazione. Il mancato rispetto da parte del Cliente di questa norma, esenta Cgtravel da qualsiasi reclamo a posteriori.

Bagaglio imbarcato: La franchigia bagaglio dipende dalla compagnia aerea, la tariffa pagata e la rotta.

Come regola generale, la franchigia sui voli di linea tra 20 kg e 23 kg per passeggero. Sui voli Low Cost consigliamo di consultare le normative della stessa compagnia aerea, dal momento che tutti i prezzi, misure e pesi sono differenti e variano in relazione a ciascuna compagnia.

Sui voli per destinazioni americane, molte compagnie consentendo un unico collo a persona con un peso massimo di 23 kg

BAGAGLIO A MANO: Per motivi di sicurezza é consentito un solo bagaglio a persona. Come regola generale, il peso massimo è compreso tra 6 kg e 10 kg, e le misure non possono superare i 55cm x 40 cm x 20 cm. Si consiglia di riconfermare queste informazioni con la stessa compagnia aerea.

 

Al momento della prenotazione tutti i partecipanti dovranno comunicare il proprio nome e cognome. I dati forniti dovranno corrispondere a quelli riportati sul passaporto perché saranno utilizzati per la prenotazione dei servizi e per l’intestazione dei biglietti aerei. In caso di non conformità dei documenti potrà essere negato l’imbarco o il soggiorno. In tal caso Cgtravel non potrà essere ritenuto responsabile e tutte le spese conseguenti saranno a carico del partecipante.

Informazioni sui documenti di espatrio ed eventuali visti e vaccinazioni sono riportati nel sito: www.viaggiaresicuri.it. 

Precisiamo che tutte le informazioni relative ai documenti di espatrio sono da considerarsi indicative, data la variabilità della normativa in materia. Tali informazioni si riferiscono ai cittadini europei maggiorenni. I clienti di cittadinanza extra-europei devono contattare il Consolato o l’Ambasciata per avere le corrette informazioni per l’espatrio cosi da evitare spiacevoli sorprese alla frontiera. Per le formalità doganali necessarie e per ogni esigenza di carattere sanitario è sempre opportuno consultare il Centro di Medicina dei Viaggi dell’ASL di appartenenza e il sito: www.viaggiaresicuri.it. Ai viaggiatori diretti all’estero si consiglia di munirsi sempre di passaporto con validità residua e di eventuale visto laddove necessario. Il passaporto resta il principale documento per le trasferte oltre confine, poiché universalmente riconosciuto; mentre sono molti i Paesi (anche europei) che NON accettano la carta d’identità italiana valida per l’espatrio.Si fa presente che in alcuni Paesi (in particolare: Bulgaria, Romania, Svizzera,Turchia, Bosnia, Serbia, Danimarca, Svezia e Norvegia) sono state segnalate sia difficoltà nel riconoscimento delle carte di identità cartacee rinnovate con timbro, sia respingimenti per i possessori di carte di identità elettroniche, soprattutto se rinnovate con un certificato rilasciato dal Comune. In questi casi è consigliabileprovvedere alla sostituzione del documento di identità. Altresì si segnalano casi di respingimento alla frontiera di passeggeri che viaggiano con documento di identità deteriorato (Turchia ad esempio).

Problemi alimentari seri o allergie dovranno essere comunicati in agenzia al momento della prenotazione.

CGTravel invierà la segnalazione ai ristoratori ma non potrà garantire la modifica dei menu, che sarà sempre soggetta alla disponibilità dei ristoratori, che serviranno delle alternative (ove possibile) a loro scelta e cura.

CELIACHIA: volentieri parleremo con i nostri ristoratori al fine di preparare cibi senza glutine ma non possiamo mai garantire l’assenza di farine in forma volatile all’interno delle cucine di ristoranti e hotels.

La cucina estera è differente da quella italiana, pur mantenendo gli stessi criteri qualitativi.

Non potranno essere prese in carico segnalazioni alimentari comunicate il giorno della partenza.

Termini & Condizioni