Hai bisogno di assistenza?
(+39) 370 5661976
info@cgtravel.it
 Faq       Contact

MADAGASCAR

Una destinazione fuori mano anche per gli amanti dei safari più esperti, la remota isola del Madagascar ha iniziato ad emergere come un’affascinante destinazione faunistica con una manciata di lodge di lusso e campi aperti negli ultimi anni.

Con il 90% di tutta la flora e la fauna endemica del Madagascar e una miscela di cultura austronesiana, africana, araba ed europea, non è difficile definire l’isola davvero unica. Oltre ad essere un’icona dei lemuri – motivo sufficiente per molti per avventurarsi qui – il Madagascar ha tratti di splendide coste dell’Oceano Indiano, esclusivi rifugi isolani, un interno frastagliato da esplorare e un popolo caloroso da conoscere.

La capitale, Antanananarivo (o semplicemente “Tana”), si trova nel cuore del Paese, che, senza molto in termini di rete stradale al di fuori della città, fungerà da fulcro per i visitatori. Da qui si vola a nord verso località balneari di lusso come Anjajavy o Miavana, o a sud verso la foresta spinosa di Androy e la costa frastagliata vicino a Fort Dauphin ad Anosy. Gli amanti della fauna selvatica non possono fare a meno di ascoltare i richiami dell’indri nelle foreste del Parco nazionale di Andasibe-Mantadia.

DA NON PERDERE

• Nosy Be

• Osserva i lemuri al Parco Nazionale di Ranomafana

• l’antico palazzo reale del re a Ambohimanga

• Percorri la RN7

Isola Sainte-Marie

Parco Nazionale di Masoala

• Avventura sul fiume Manabolo

Allée des Baobabs

Parco Nazionale di Tsingy de Bemaraha

curiosità-cgtravel-viaggi

CURIOSITÀ

Il Madagascar è uno dei 17 paesi definiti “megadiversi” ovvero possiede un vasto numero di specie diverse – molte delle quali non si trovano da nessun’altra parte. Tra i suoi animali residenti vi sono più della metà dei camaleonti del mondo e decine di specie di lemuri.

Il Madagascar era un rifugio per i pirati! Le baie isolate dell’isola, e l’assenza per secoli di potenze europee, hanno fatto sì che il Madagascar fosse un tempo un rifugio sicuro per centinaia di pirati. Uno di loro, il capitano James Misson, avrebbe fondato una colonia anarchica (Libertatia) alla fine del XVII secolo, mentre Ile Sainte-Marie, a quattro miglia dalla costa orientale del Madagascar, era semplicemente definita “l’isola dei pirati” sulle carte geografiche dell’epoca. Innumerevoli briganti, tra cui il capitano Kidd, vi si rifugiavano quando non saccheggiavano il bottino. Alcuni sono sepolti nel cimitero dell’isola.

CUCINA-CGTRAVEL

CUCINA

La prima cosa che viene in mente quando si pensa alla cucina americana sono i classici come hamburger, pollo fritto, hot dog e frittelle. Così come molte altre cose americane, anche la cucina ha beneficiato delle molteplici influenze importate durante la grande migrazione da tedeschi, inglesi, francesi, olandesi, sudamericani e italiani. Queste sono solo alcune delle culture che hanno contribuito al cibo che oggi è considerato tipicamente americano. Da provare: Buffalo Chicken Wings; Tater tots; Apple Pie; Barbecue Ribs; Reuben Sandwich.

CGTRAVEL-DOCUEMNTI-VIAGGIO

DOCUMENTI

I cittadini italiani, in possesso di passaporto valido almeno per sei mesi, che intendano recarsi negli Stati Uniti d’America, per scopi turistici, necessitano di un regolare visto d’ingresso.

EVENTI E FESTIVITÀ IN USA

I famosi festival negli Stati Uniti sono diventati, nel corso degli anni, alcune delle esperienze di vita più ricercate e ambite. Sono esperienze condivise. Ti avvicinano alla terra, alla sua gente, alle diverse credenze e tradizioni, che si uniscono per regalarti la grande avventura americana dei tuoi sogni.

stati uniti viaggi cgtravel

Da non perdere:

Thanksgiving day – Novembre ospita una delle più importanti festività degli Stati Uniti, il giorno del ringraziamento. Nato come festa del raccolto, il Giorno del Ringraziamento è oggi il giorno più importante per la famiglia, l’unione e la gratitudine. Oltre al tradizionale pasto del Ringraziamento, ci sono molte parate pubbliche e festeggiamenti che celebrano la solidarietà.
International Balloon Fiesta – Ad Albuquerque in New Mexico c’è uno dei festival più bizzarri che si possano immaginare – la International Balloon Fiesta. Il cielo si riempie letteralmente di mongolfiere variopinte… uno spettacolo veramente singolare. Albuquerque grazie alla serie televisiva di Netflix Better Call Saul ha recentemente visto un considerevole aumento del turismo.
Coachella e Burning Man – I migliori artisti pop e star internazionali si ritrovano ogni anno al Coachella, rendendolo uno degli eventi più popolari degli Stati Uniti.
Come ogni fine di agosto, il Deserto del Nevada diventa il palcoscenico del Burning Man, il festival New Age che dal 1986 riunisce sotto lo stesso cielo tutti coloro che sono alla ricerca di “un’esistenza più creativa e connessa al mondo”. La metropoli temporanea di Black Rock City si riempie di installazioni ispirate al tema della metamorfosi. Il Burning Man non è un festival. Burning Man è una comunità” si legge sul sito ufficiale dell’evento che ogni fine agosto richiama nel mezzo del deserto del Black Rock del Nevada, migliaia di persone che prendono parte non solo a un evento ma a un vero proprio movimento culturale con tanto di città temporanea, conosciuta come Black Rock City.
Aloha Festival  – Potete trovare una delle migliori esperienze di festival per famiglie alle splendide isole Hawaiane che celebrano l’Aloha Festival in tutto lo stato, nel mese di marzo. Un autentico festival hawaiano dove potrete prendere parte a lezioni di hula o di leis e spettacoli musicali.

QUANDO ANDARE

Ad eccezione dell’Alaska, dominata da caratteristiche climatiche subpolari, gli USA hanno un clima essenzialmente temperato che varia da zona a zona in rapporto sia alla vastità del territorio, sia alla sua conformazione, sia alla sua apertura su tre distinti fronti marittimi. Con l’esclusione delle fasce costiere atlantica e pacifica, la vastissima area centrale è una specie di corridoio, ampiamente aperto a nord e a sud, agli alterni movimenti di due masse d’aria: la polare continentale, proveniente dal Canada, e la tropicale marittima, proveniente dal Golfo del Messico, che si spingono nell’interno del Paese. D’inverno l’aria polare, fredda e asciutta, può raggiungere le regioni meridionali, generalmente miti, arrecando anche improvvise gelate. D’estate l’aria tropicale calda e umida può spingersi fino alla zona dei Grandi Laghi, portando pioggia e banchi di nebbia.
Peculiare è il clima della California, di tipo mediterraneo, con inverni miti ed estati calde. In inverno, come in estate, talvolta la costa è investita dal vento Santa Ana, secco e carico di polvere. Tali venti e le scarse precipitazioni causano – soprattutto nel periodo estivo, ma non solo – forti incendi, che colpiscono anche le zone abitate site nei pressi di foreste o folte vegetazioni. In considerazione delle elevate temperature dei mesi estivi e della siccità anche durante le altre stagioni, esiste un concreto rischio di focolai in Arizona, California e New Mexico. Nel periodo estivo è opportuno evitare le zone desertiche a est e a nord est di Los Angeles e Phoenix, la città più assolata e torrida degli Stati Uniti.

GENNAIO ★★★★★

FEBBRAIO ★★★★★

MARZO ★★★★★

APRILE ★★★★★

MAGGIO ★★★★☆

GIUGNO ★★★☆☆

LUGLIO ★★★☆☆

AGOSTO ★★★☆☆

SETTEMBRE ★★★★☆

OTTOBRE ★★★★★

NOVEMBRE ★★★★★

DICEMBRE ★★★★★

Slide Qualunque sia la vostra idea di viaggio creeremo qualcosa di completamente unico e su misura per voi. Inizia
CGTRAVEL-VALUTA-VIAGGI

VALUTA

Negli Stati uniti la moneta è il Dollaro statunitense, spesso abbreviato con la scritta USD o con il suo simbolo grafico $. Un dollaro è composto da 100 centesimi, la moneta è coniata in metallo sino al dollaro mentre le cifre uguali o superiori sono emesse in carta sino a un massimo di 100 USD e stampate dalla Federal Reserve sin dal 1929.
CGTRAVEL-CAPITALI-EURPA-VIAGGI

CAPITALE

Washington è la capitale degli Stati Uniti d’America. Oltre alla residenza del presidente degli Stati Uniti d’America, Washington DC ospita la sede della Camera dei rappresentanti e del Senato.

CGTRAVEL-FUSO-ORARIO

FUSO ORARIO

da -6h sulla costa orientale a -9h su quella occidentale. Vige l’ora legale (eccetto in pochi Stati) ed in genere inizia due settimane prima e finisce una settimana dopo l’entrata in vigore in Italia.