Hai bisogno di assistenza?
(+39) 370 5661976
info@cgtravel.it
Via Nicola Tagliaferri 45, 50127, Novoli, Firenze
 TERMINI & CONDIZIONI       Contatti
English
Iscriviti alla Newsletter! L'iscrizione è gratuita e ti consente di ricevere le esclusive proposte di viaggio CGTRAVEL
[mailup_form]
title image

SPAGNA – MADRID

A piedi in città

SPAGNA – MADRID

PRIMO GIORNO:

SECONDO GIORNO:

TERZO GIORNO:

Un paio di ore di volo per un’immersione totale nel dinamismo puro di Madrid. La capitale spagnola è un travolgente vortice di vita culturale, arte e tradizioni, unita a sfrenata movida, moda, danza e spettacolo. A Madrid si passeggia tra sontuosi palazzi storici, prima di addentrarsi nell’ alberato viale Paseo del Prado. Qui sfilano i grandi Musei, nomi che solo a pronunciarli fanno sognare: Museo del Prado, Reina Sofia e Thyssen-Bornemisza. Affascinanti già dall’esterno, racchiudono tesori inestimabili e imperdibili.  A Madrid si fa shopping nei quartieri più cool d’Europa, per poi concedersi churros e cioccolata calda all’ora della merenda. A Madrid si sale sugli spalti del celebre Stadio Santiago Bernabéu, il tempio del Real Madrid,  per poi riposarsi tra la vegetazione del Parco El Retiro. Si solcano grandi ed elegantissime piazze storiche, per poi sedersi in moderni rooftop bar di gran moda, con vista dall’alto sulla città. Si assiste a calienti spettacoli di flamenco, prima di cene sfiziosissime a base di tapas spagnoli e fiumi di cerveza appena spillata. A Madrid si vive. Si vive in pieno. Una città imperdibile e indimenticabile.

Seguite il nostro itinerario che vi farà percorrere in tre giorni i luoghi simbolo della capitale. Senza dimenticare che, per vivere nello spirito autentico madrileno, dovete assolutamente perdervi nelle sue strade, entrare nei mercati, parlare con la gente del posto e vivere come loro: tra aperitivi, spettacoli, infinite serate tra le vie splendidamente illuminate.

Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze
Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze

PRIMO GIORNO

PUERTA DEL SOL

Partite col vostro itinerario dalla piazza più grande della città. Per i madrileni, che da secoli amano ritrovarsi qui, è semplicemente “Sol”. L’edificio più importante nella piazza è La Casa de Correos, progettata in pietre e mattoni rossi. Qui si trova anche il Kilómetro Cero (km zero), il punto considerato simbolicamente il centro della Spagna, da cui si calcolano le distanze con le altre città del Paese. Celebre anche la statua di bronzo che raffigura la femmina di un orso mentre si arrampica su un albero di corbezzolo, rispettivamente simboli della fertilità della terra e dell’aristocrazia madrilena.

Per i fortunati che trascorrono il Capodanno a Madrid a Puerta del Sol lo scoccare della mezzanotte è accompagnato da un tradizionale rito di buon auspicio: ad ogni rintocco delle campane si mangia un chicco d’uva.

Spostatevi quindi in Calle Arenal e raggiungete il Teatro Real, magnifico ed elegante teatro.

Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze
Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze

Proseguite fino a raggiungere l’elegantissimo

PALACIO REAL

Il palazzo è la residenza reale, ancora in uso per le cerimonie ufficiali, più grande d’Europa. Al suo interno è possibile visitare gli appartamenti di stato, arredati con pregiato valore: oltre tremila antichissimi arazzi, lampadari francesi, marmi spagnoli, sete con intarsi in oro e argento, stucchi e porcellane di gusto cinese. Inoltre una collezione di 500 orologi, busti romani e una collezione di violini, viole e violoncelli dello Stradivari. I soffitti sono affrescati dal Tiepolo. Si possono visitare anche le cucine reali e la galleria di dipinti con opere di Caravaggio, Goya e Velázquez.   

A fianco del palazzo vedrete spiccare la grande ed elegante cupola in ardesia della

Cattedrale Nuestra Señora de la Almudena

dedicata alla Vergine de la Almudena, patrona della città. È  stata costruita dal 1879 e presenta uno stile eterogeneo sia all’interno che all’esterno.

Percorrete Calle Mayor per raggiungere un’altra delle piazze più famose di Madrid,

PLAZA MAYOR

Sarete circondati da eleganti edifici barocchi in mattoni rossi, 237 balconi, tetti di ardesia e lunghi portici, pieni di negozi tradizionali e caffè da cui godersi l’atmosfera della piazza. A dominarla la Casa de la Panaderia, sede della corporazione dei panettieri già prima della costruzione della piazza, e la Casa de la Carniceria, dove un tempo i macellai immagazzinavano e vendevano la carne. Al centro la statua equestre di Filippo III.

Concludete la vostra prima giornata a Madrid con una cena in un locale di tapas tradizionali, per stuzzicarvi tra i golosi sapori della gastronomia spagnola. Trippa, crocchette, pregiato jamon iberico, polpo, baccalà, salsicce… Infinite prelibatezze da accompagnare con birra spagnola, preparandosi ad assistere ad un travolgente ed emozionante spettacolo di flamenco al Teatro Flamenco o a Casa Patas. L’arte della danza nata in Andalusia vi rapirà col suo caldo ritmo.

Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze
Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze

SECONDO GIORNO

Il secondo giorno della vostra vacanza a Madrid è un tuffo nell’arte. Raggiungete il Paseo del Prado, il lungo viale alberato dove sono concentrati i tre più importanti musei della città, oltre che del mondo.  Insieme formano il Triangolo d’oro dell’arte, iscritto tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO dal 2021.  Per visitarli tutti vi occorrerà molto tempo, ma potreste fare delle scelte in base ai vostri gusti. Eccoli:

MUSEO DEL PRADO

È un’istituzione cittadina. Recentemente è stato rinnovato architettonicamente. Qui sono custodite alcune delle migliori collezioni d’arte al mondo e la collezione di pittura spagnola più grande al mondo. Dipinti del XVI-XVII secolo, opere degli spagnoli Goya (140 tele) e Velàzquez (40 tele), capolavori del Rinascimento italiano di Beato Angelico, Botticelli, Mantegna e Raffaello, arte fiamminga del XVII secolo, con opere di Dyck, Rembrandt e Rubens e tantissime altre pregiate opere.

MUSEO NACIONAL CENTRO DE ARTE REINA SOFIA

Il centro nacque come ospedale per il re Filippo II. Solo dal 1986, dopo essere stato ristrutturato, è diventato la sede permanente della collezione spagnola di arte contemporanea. Oltre che la celebre e impressionante Guernica –  dipinta da Picasso in ricordo del bombardamento aereo sulla città basca di Gernika-Lumo – nel Museo sono esposti veri capolavori dei più grandi artisti contemporanei: Salvador Dalì, Francisc Bacon, Henry Moore e Lucio Fontana. Le opere costruttiviste e cubiste di Robert e Sonia Delaunay e di Juan Gris, i dipinti di Joan Mirò, le sculture surrealiste in ferro di Julio Gonzàlez, e tanto tanto altro, da lasciarvi estasiati.

MUSEO THYSSEN-BORNEMISZA

Il Museo ha sede nel Palazzo Villahermosa e custodisce una raccolta privata della famiglia del magnate tedesco–ungherese dell’acciaio Thyssen-Bornemisza. Davanti all’ingresso spicca quella che è considerata la più bella fontana del Prado: La Fuente de Apolo. All’interno vedrete circa ottocento opere che spaziano dal Rinascimento Italiano alla pittura moderna. Dipinti di Duccio di Buoninsegna, van Eyck, Carpaccio, Dürer, Caravaggio, Rubens, Van Gogh, Gauguin, Mondrian, Klee e molti altri. Da non perdere assolutamente: Re Enrico VIII di Hans Holbein il Giovane, Il doge Francesco Venier di Tiziano, L’incontro con la Samaritana di Duccio di Buoninsegna, l’Autoritratto di Rembrandt, Ritratto di Cavaliere di Carpaccio e la Vista di Alkmaar dal mare di Salomon van Ruysdael.

Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze
CGTravel Agenzia Viaggi Firenze

Dopo questa immersione nell’arte concedetevi qualche ora di relax! Attraversate la meravigliosa e stupefacente PLAZA DE CIBELES, dove sorgono oltre al palazzo del Comune, il Banco di Spagna, il Palazzo di Linares e il Palazzo di Buenavista. Il centro della piazza è occupato dalla Fontana di Cibeles, simbolo di Madrid, che rappresenta la Dea della natura e protettrice del popolo. Intorno alla fontana i tifosi del Real Madrid si ritrovano per celebrare le vittorie calcistiche.

Spostatevi quindi nell’immenso

PARQUE DE EL RETIRO

Il polmone verde della città, che si estende per circa 130 ettari. Dal 2021 fa parte dei beni dichiarati Patrimonio mondiale dell’umanità. Passeggiate nei suoi viali in stile francese, senza perdere i principali punti d’interesse:

– Il lago artificiale, che s’incontra arrivando dalla Puerta de Alcalà. Qui potreste noleggiare una barca a remi o fare un piccolo tour di gruppo.

– Monumento a Alfonso XII: si trova su una delle sponde del lago, fu inaugurato nel 1922.

– Palacio de Cristal: è nato come serra nel 1887, oggi ospita esposizioni temporali.

– Paseo de la Argentina o Paseo de las Estatuas (Viale delle Statue), è il viale dove vedrete le statue dedicate a tutti i monarchi spagnoli, commissionate in origine da Fernando VI per adornare il Palacio Real.

Nel Parco è possibile anche fare un pic nic o intrattenersi con i tanti cartomanti, giocolieri, artisti e musicisti di strada che lo popolano.

Orario: Ottobre – Marzo: dalle 6:00 alle 22:00 – Aprile- Settembre: dalle 6:00 alle 24:00

Concludete la serata tuffandovi nella movida madrilena, con un aperitivo dall’alto di un rooftop bar.

Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze.-
Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze.-

TERZO GIORNO

Il vostro terzo giorno a Madrid inizia con una tappa in un luogo simbolico, adrenalinico ed attrattivo:

STADIO SANTIAGO BERNABEU 

È il tempio del calcio europeo e la casa del Real Madrid, storica squadra nel cuore di moltissimi tifosi spagnoli e non solo. Proprio al Bernabeu si sono tenute sfide leggendarie come la finale del Mondiale ’82 tra Italia e Germania. Dedicate un’ora al Tour Bernabéu, la visita che inizia con una vista panoramica dello stadio da una delle quattro torri e vi porta negli spogliatoi, in sala stampa, sul palco presidenziale, nel tunnel dei giocatori e persino in campo. Divertente anche per chi non è appassionato di calcio.

Rientrate in centro per una vera immersione nello spirito madrileno: passeggiate per le viuzze dei quartieri popolari, i mercati e le vie dello shopping:

LAVAPIÈS

Il multietnico quartiere molto pittoresco dove potrete fare acquisti di prodotti tipici al Mercado de San Fernando.

Ideale per lo shopping di qualsiasi tipo è la centralissima, moderna e sempre attiva

GRAN VIA

l’anima metropolitana di Madrid. Tra palazzi, negozi di catene internazionale e boutique storiche, teatri e cinema storici il tempo volerà! Potete decidere di trascorrere in questa elegante zona la vostra serata, magari assistendo ad uno spettacolo di cabaret o ad un musical a teatro, oppure gustando ottimo cibo locale in uno dei tanti ristoranti o pub che affollano la parte della Gran Via nota come la Broadway di Madrid.

Un’alternativa più movimentata per la serata è il

QUARTIERE CHUECA

dagli anni ’90 il vecchio quartiere degradato è diventato una zona alla moda, aperta e tollerante delle diversità. Oggi è uno dei quartieri più cosmopoliti di Madrid, qui potrete trascorrere serate indimenticabili che spaziano da cene in moderni ristoranti stile newyorkese a spettacoli di drag queens, da cocktail bar di tendenza a balli fino a notte fonda nei dance-club. Ognuno può trovare il suo modo di divertirsi a Madrid! La città che vive, vive sempre!

Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze.-
Madrid-Guida-Viaggio-Blog-Agenzia-Viaggi-CGTravel-via-Tagliaferri-45-Firenze.-

➸ Francia – Normandia la via dei formaggi

➸ Francia- Le Mont Saint Michel

Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.